DOMENICO BARILLARO
39 Barillaro Domenico gallery

 

 

Domenico Barillaro (Siderno 12 aprile 1922-Roma 26 ottobre 1981), professore ordinario di diritto ecclesiastico nelle Università di Cagliari, Modena e Pisa, fu allievo di Luigi Scavo Lombardo e di Arturo Carlo Jemolo.

Con quest’ultimo, in particolare, ebbe un intenso legame per tutta la vita: fino alla morte che, per beffarda coincidenza, li colse entrambi nel medesimo anno 1981, ma a ben differente età (lo Jemolo, nel maggio 1981 a novant’anni; Barillaro deceduto l’ottobre dello stesso anno, ma a soli cinquantanove anni).

Intensa l’attività accademica e dottrinaria di Barillaro, che annovera innumerevoli pubblicazioni e monografie ancora capisaldi della materia.

«Attento ed acuto osservatore di quanto concerne la vita religiosa nei suoi aspetti sociali», come notò Jemolo, dedicandogli l’ultima edizione delle sue Lezioni di diritto ecclesiastico, Barillaro fu attratto dagli studi storici legati alla religione. La sua ultima opera, “Società Civile e Società Religiosa” (due volumi: il primo del 1978 ed il secondo del 1981, editi da Giuffrè Editore), compie, infatti, un’analisi profonda, colta ed originale dei rapporti tra i due mondi.

Addirittura instancabile la sua attività di Avvocato, svolta con autentica passione, intelligenza e dedizione.

Matrimonialista antesignano ed amministrativista di grande livello, Barillaro è ancora oggi ricordato nel Foro di Roma per la sua capacità di sintesi e di arrivare in pochissime battute al fulcro del problema, offrendo sempre la più esatta  prospettiva.

Tommaso Marvasi lo ricorda con vivo affetto e gratitudine e rimpianto, come la persona in assoluto più importante per la sua formazione giuridica e di vita.

Maggiori informazioni e bibliografia su http://biblio.unipi.it/content/persona-archivio/barillaro-domenico